domenica 11 giugno 2017

Sì, io mi fermo qui, per ora...

È stato un inverno lungo e impegnativo, lo so fa caldo già da un po' ma per me l'estate comincia ufficialmente quando vado in vacanza o quando comincio a progettarla.
È stato un inverno anche pieno di soddisfazioni perchè ho realizzato alcuni progetti come la traduzione del mio primo romanzo, la nuova edizione con Butterfly de L'amore che ci manca, la presentazione a Milano che mi ha fatto conoscere di persona Stefania Romito e alcuni autori del gruppo Ophelia's friends e poi Sandra del blog I libri di Sandra e Cristina del blog Il manoscritto del Cavaliere, che emozione. E poi c'è il romanzo appena uscito. Per questo mi sento un pochino svuotata di energie.

Scrivere in tutto il mio tempo libero mi porta spesso a non avere neanche il tempo di respirare.
Per scrittura intendo non solo la stesura di un romanzo o di un racconto, ma tutto il contorno, rilettura, revisione, gestione del blog e della pagina Facebook, promozione o suoi tentativi. Arrivo a un certo punto che ho bisogno di staccare del tutto, ci riuscirò? 
Forse sì o forse no, il problema è che sto già pensando a un nuovo progetto, una specie di esperimento, ve ne parlerò se riuscirò a concretizzarlo. Ma adesso parliamo di vacanze! 
Il far niente è una meravigliosa occupazione. Pierre Daninos

Voi aspettate agosto? Io no, parto prima, ho circa dieci giorni di ferie arretrate e quindi devo approfittare, quindi in viaggio non aggiornerò il blog e faticherò a seguire gli altri, magari li leggerò ma probabilmente non riuscirò a commentare. Ma leggerò molto, per lo meno recupererò tutte le letture in attesa sui miei vari dispositivi Kindle e iBooks, perchè, inutile dirlo, a me piace moltissimo leggere, adoro immergermi nelle emozioni di un libro e farmi catturare dalla storia che racconta.
Allora vado a preparare le valigie, che poi non voglio caricarle troppo, preferisco viaggiare leggera, in vacanza e con il caldo servono poche cose.
A luglio però torno, se non vengo catturata dagli alieni nel frattempo, non si sa mai. 

Voi quando andate in vacanza? E cosa secondo voi non deve mai mancare perchè possa chiamarsi davvero "vacanza"?

22 commenti:

  1. Mi sembra giusto! 😊 Meritato riposo.
    Buone vacanze. Probabilmente la mia pausa parte dal mese di luglio. 🤗

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà ho ancora una settimana di lavoro davanti, ma comincio a organizzarmi per tempo 😉 Allora se a luglio sei via forse non riusciamo a incrociarci al mio rientro, in ogni caso ti leggerò come sempre e buone vacanze anche a te! Bacioni 😘

      Elimina
  2. Allora Ciao, rilassiti più che puoi. A risentirci.

    RispondiElimina
  3. Risposte
    1. Grazie cara, spero di sì, ma spero soprattutto di riposare se non il fisico, almeno la mente!

      Elimina
  4. Buon riposo! Ritemprati e torna presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tenar, tornerò ritemprata! Spero...

      Elimina
  5. Intanto riposati e divertiti :-)
    Io in genere faccio qualche giorno intorno a ferragosto e forse anche una settimana a giugno. Per definirsi "vacanza" significa che devo rilassarmi e divertirmi al tempo stesso, quindi fare ciò che ho voglia di fare e non fare ciò che non ho voglia di fare (molto semplicistico, lo so, però in genere funziona :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fare ciò che si ha voglia di fare è, secondo me, il vero senso della vacanza, così come evitare di fare ciò che non si desidera fare. Concordo con te Ariano. Eh sì direi che funziona sicuramente 😉

      Elimina
  6. Buone vacanze, Giulia! Io farò le canoniche tre settimane in agosto, ma fisicamente andrà via nella settimana centrale. Ho prenotato per andare a fare un giro in Umbria, l'avevo già vista moltissimi anni fa; stavolta aggiungo pure Orvieto.

    Già il fatto di non lavorare per me è "vacanza"; per il resto non è che riesca mai a staccare veramente con la scrittura e la mia testa, che è una specie di caldaia perennemente in ebollizione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Orvieto manca anche a me, deve essere bellissima! Secondo me stare a casa in vacanza è bello perché si riesci finalmente a godere dei propri spazi con i propri tempi! ci rileggiamo a luglio cara Cristina :-)

      Elimina
  7. Io adotterò anche quest'anno il metodo della scorsa estate: vacanze al mare a colpi di weekend dal prossimo fine settimana fino all'equinozio di autunno. Anche il blog, nello stesso periodo, dovrebbe presentare contenuti un po' diversi, forse esclusivamente letterari. Devo decidere nei prossimi giorni.
    Buona vacanza :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i week end al mare sono un valido assaggio di vacanza! A mio parere anche meno stressanti, quindi buone vacanze del week end :-)

      Elimina
  8. Buone ferie! Io stacco in agosto dal lavoro, ma in realtà mi aspettano lavori a casa e solo una settimana di vero stacco, spero. Il blog viene via con me, è un blog-mobile :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Barbara! In agosto stacco di nuovo anch'io ma non faccio viaggi, quindi sono queste le mie vere vacanze. Bello il blog-mobile, una parte di noi che ci segue sempre...

      Elimina
  9. Buone vacanze, allora! Io pensavo di fare qualche giorno di mare a luglio tra un ciclo di lezioni e l'altro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marco, ti auguro dei bellissimi giorni di mare di luglio, invece io avrò un luglio torrido di lavoro per scontare i giorni di giugno...ma va bene così.

      Elimina
  10. Allora buone vacanze, Giulia, ti auguro di ricaricarti per bene. Hai fatto tantissime cose in questo periodo, capisco la tua stanchezza e l'esigenza di una pausa. Te la sei di certo meritata :) Io staccherò in agosto come sempre e quest'anno non vedo proprio l'ora...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Maria Teresa grazie di cuore, ogni tanto si ha proprio bisogno di staccare, spero di riuscirci e ritrovare le energie. Capisco che anche tu non vedi l'ora di staccare e ricaricarti, anche per te è stato un anno impegnativo. Un abbraccio

      Elimina
  11. Buone vacanze, Giulia! Ti auguro di staccare davvero, perché è dalle pause che nasce il resto. Io andrò in vacanza a settembre quest'anno, destinazioni probabili Umbria + mare. Cosa non può mancare nelle mie vacanze? L'assenza di litigi e un tocco di fascino. A presto, più o meno! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore Grazia! Spero che il viaggio sia rigenerante. Hai detto bene l'assenza di litigi è fondamentale, io in vacanza non sopporto discussioni e musi lunghi, ma non sempre mi riesce di evitarli :-)

      Elimina